novita
Ultime NovitÓ
20190718 Polo Museale Civico, Giulianova
presentazione volume "l'Arte per l'Arte"
L'Aquila - terremoto del 6 aprile 2009
Patrimonio d'Abruzzo restituito dalla Fondazione ...
altre novità »

la ragazza che cammina lungo la riva del mare

20 giugno 2017
di Venanzo Crocetti

 

 

Ragazza che cammina lungo la riva del mare (1985/1993)

Hakone Open Air Museum

Esposta alla Biennale di Fujisankey, Hakone nel 1993 fu acquistata dall’ Hakone Open Air Museum

«Nel giugno del 1948 ero arrivato a Venezia la sera precedente l’inizio degli esami all’Accademia Statale di Belle Arti.

La mattina seguente mi alzai prestissimo e mi avviai lungo il viale che conduce al mare. La giornata si annunciava limpidissima, il mare era calmo come un lago, il sole basso sull’orizzonte ardente dipingeva di giallo e rosso gran parte del mare: una scenografia eccezionale.

La spiaggia era ancora deserta, mi voltai casualmente a destra, verso sud: una splendida improvvisa visione, un’apparizione a circa cinquanta metri: avanzava lentamente una giovanissima donna, alta, bellissima in tutte le sue parti, indossava solamente cortissimi calzoncini e semplice reggiseno di leggera stoffa bianca, capelli sciolti biondo scuro, recava nella mano destra la solo falda di un ampio cappello di paglia che sembrava d’oro per il sole nascente che vi batteva; con la mano sinistra frenava e riordinava i capelli mossi dal vento. Camminava molto lentamente guardando dove appoggiava i piedi sulle timide onde che arrivavano a riva. Io riducevo al minimo i miei movimenti perché desideravo si avvicinasse per poterla meglio osservare; quando fu vicina la salutai con il ‘buon giorno’ ed ella mi rispose in francese. La segui a breve distanza, poco più avanti si imbatte in una grossa pietra affondata nella sabbia e carezzata dalle piccole onde che arrivavano. Vi salì sopra e a me sembrò come una gran bella statua avesse trovato la sua giusta base. Le seguii per qualche minuto ancora pregando tenacemente i miei occhi che fissassero nella mia mente quel regalo inaspettato che mi giunse quella mattina.

Stava per farsi tardi: dovetti riprendere il viale che conduceva al vaporetto per l’Accademia dove mi attendevano inderogabili doveri professionali. Nel pomeriggio nel mio studio all’accademia potei iniziare un piccolo bozzetto “la ragazza che cammina lungo la riva del mare”, che avrebbe dovuto dopo 37 anni nel 1985 dare avvio ad una statua alta due metri; interrotta successivamente per altri tre anni per la realizzazione del ‘Giovane cavaliere della Pace’ ripresa lo scorso anno 1992 per essere conclusa e fusa in bronzo e per essere esposta nel prossimo giugno alla Biennale di Hakone in Giappone.»

Venanzo Crocetti, 1993

counter